Pomarico : Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare, Cosa fare nella Provincia diMatera.

Comuni

Comune di Pomarico

Cenni Storici

A dominio delle valli del Bradano e Basento, il centro agricolo (m 454, ab. 4364) Ŕ l'unico sopravvissuto dei pagi fondati dai greci nell'area, essendo infatti l'erede dell'antica Pomarico (oggi Pomarico Vecchio) i cui ruderi si vedono a sinistra lungo la strada tra Pisticci Scalo e I'abitato. Le condizioni economiche sono assai migliorate grazie al nucleo industriale di Ferrandina, cui Ŕ legata la moderna espansione. Su corso Garibaldi, un tempo extra moenia, sono il convento di S. Antonio (1500), ora sede del Comune, e la chiesa omonima, a navata unica: il coro Ŕ di Antonio La Raia; interessanti sono, sulla parete sinistra, alcune tele di Pietro Antonio Ferro (la Deposizione Ŕ subito prima del pulpito; una Madonna con Bambino e i Ss. Francesco e Antonio del 1625 sul 1' altare) e, nell'abside, le tele (Santi e Sante) di Domenico Guarino (1 726). Subito dopo Ŕ il settecentesco palazzo Donnaperna, noto anche come palazzo Marchesale, sede di un Museo della CiviltÓ contadina; edificato in mattoni, si articola intorno a un ampio cortile e accoglie, nel Salone rosa dalle volte dipinte con tempere ottocentesche, concerti e spettacoli teatrali estivi. Costeggiando a sinistra si prosegue da via Roma alla volta della chiesa di S. Michele, dalla facciata barocca; l'interno conserva una Madonna con Bambino e S. Francesco in cimasa, S. Luigi Gonzaga) di Teodoro d'Errico (2 altare destro) e un' Immacolata e un'Annunciazione (cimasa) di Pietro Antonio Ferro (braccio destro del transetto); la Maddalena di Andrea Vaccaro e la testa di apostolo di Francesco Fracanzano sono in sagrestia. Proseguendo invece, dal palazzo Marchesale, per via Garibaldi oltre largo S. Rocco (la secentesca chiesa di S. Rocco conserva una Madonna con Bambino in gloria forse di Domizio Persio, e una TrinitÓ con Cristo deposto di Pietro Antonio Ferro del 1616 circa), si sale al colle occupato dal rione Castello: del fortilizio non restano oggi che le fondazioni. A circa km 3 a nord ovest, in direzione Matera, si stende, per circa 400 ettari, il bosco della Manferrata, costituito da lecci , cerri e roverelle e un ricchissimo sottobosco con abbondante avifauna; in aprile Ŕ facile assistere alle spettacolari parate nuziali del nibbio reale.

.

.

.

.

.

.

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie, prodotti tipici nel comune diPomarico

Bed and Breakfast nel Comune di Pomarico Tot: (1)  -  Ristoranti nel Comune di Pomarico Tot: (1)  - 

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nel comune di Pomarico

JFK Lounge Bar (Ristoranti)  -  B&B Antonio Vivaldi (Bed and Breakfast)  - 

Lingua

Italian English French German Holland Russian

Ricerca

Da Visitare

Cerca